Archivio

Archivio Febbraio 2006

…tutta l’arte è completamente inutile!!!

25 Febbraio 2006 Commenti chiusi


Celato sotto le mentite spoglie di lord Henry Wotton, protagonista insieme al pittore Basil Hallward e al giovane Dorian Gray di uno dei capolavori letterari del XIX secolo e aggiungerei anche del XX, Oscar Wilde da voce alla maggior parte dei suoi noti aforismi.
Tutti affilati e diretti da essere discutibili ma in verità interpretabili, come oserei dire per le centurie di Michel de Nostra-Dame, le quali apparentemente non hanno alcun senso.
L’unico modo per resistere ai vizi è cedervi….oltremodo conosciuta, apparentemente astratta, rivela invece nell’interpretazione il fatto che il vizio lasciato “APPESO” divora te, la tua anima e il tuo cuore annientandoti!
“Tutta l’arte è perfettamente inutile”, cela altresì un caos e una contraddizzione nell’arte, da renderla come è in realtà, indispensabile per l’esistenza dell’uomo!
“L’artista è il creatore di cose belle, rivelare l’arte senza rivelare l’artista è il fine dell’arte.Chi può incarnare in una forma nuova o in una diversa materia le proprie sensazioni di bellezza, è un critico!”
La suprema o l’infima critica sono in qualche modo un’autobiografia del critico, una rappresentazione del proprio io sfruttando l’arte, l’unica cosa a far parlare di se…
“E’ LA CRITICA ALL’ARTE AD ESSERE PERFETTAMENTE INUTILE”
…l’arte esiste da sempre.
Nei secoli passati c’era la censura, basata su morali esistenziali a volte discutibili, ma la critica serve solo a denigrare un’artista per un discutibile gusto soggettivo, l’arte è esternazione di quello che a volte è perfettamente inutile….
“L’arte suprema è quella del musicista, nasce e scompare continuamente, lasciando nulla di tangibile od osservabile, eterea”.
Alcuni giorni fa Renzo Arbore, il grande vecchio dello swing, ha visitato New Orleans, trovandola a pezzi e in grande difficoltà.
Mi sono messo a fissare la foto di Arbore che passeggiava zuffolando nel suo clarinetto per la vecchia città, e in silenzio pensavo, ma i grandi musicisti della terra per questo luogo così importante, perchè non fanno nulla, dove sono finiti i vari Geldof, Bono e compagnia?

Categorie:Rock Tag: , , ,

Il giullare.

20 Febbraio 2006 Commenti chiusi


“Ohibò!!!”
esclamò il giullare di corte.
“Ohibò!!!”
ripeterono tutti i cortigiani.
L’uovo cadde correndo poi lentamente sulla preziosa stoffa del Re.
Il giullare guardò il Re ed egli lo fisso negli occhi.
“Quante volte ti ho detto di non esagerare, quante volte!”, urlò alzandosi in piedi.
“Mia Maestà è stata solo una distrazione, perdonatemi”
Il giullare si inginocchiò, baciandogli i piedi ma dove non c’era lasciva la preziosa sostanza e cercando di ripulire il resto.
“Maledetto villano!”…urlò il Re.
“Ma come ti permetti!!!”…tuonò.
“Portatemelo via, via, voglio sentire i suoi latrati questa notte, dalle segrete e quando mi sarò deliziato di questo, voglio vederlo appeso alla più alta delle forche!”
Semplicemente il giullare non aveva più parole, solo e in silenzio accettò la fine, a sfidare la libertà facilmente si perde, camminando sul ghiaccio sottile sogno e realtà si confondono.
Semplicemente credo che tutti si abbia un po’ paura a ritrovarsi di fronte alla propria libertà, perchè si è andati troppo oltre?
Allora più semplicemente la si deride, ma sempre e solo rivolgendosi a quella altrui, la si deride come una cosa banale, inutile,come un uovo che corre e cade e si rompe, è divertente ma fine a se, tornando poi alla grigia realtà del potere….

Categorie:Argomenti vari Tag:

Meglio un uovo oggi….o una gallina domani!

20 Febbraio 2006 Commenti chiusi


Bien, innanzitutto la soluzione conosciuta è la prima.
Meglio un uovo oggi….è chiaro, ma anche perchè avanti così domani galline ne rimarranno veramente poche!
Alcuni esempi:

LE GALLINE DI BARI

Un contadino di Bari voleva portare tutte le sue galline all’ASL per liberarsene, la ASL gli ha invece consigliato di tenerle al chiuso a casa sua, sempre in puglia un cittadino allarmato dal ritrovamento di un uccellino morto sul davanzale ha intasato tutti i numeri verdi conosciuti per segnalare episodi sospetti.

I CIGNI DI MESSINA

Erano con lui da anni, ma preso dal panico li ha soppressi e consegnati all’ASL di Messina, che ne ha constatato l’assoluta assenza di qualsiasi virus.

IL POLLO CINESE A VERONA

Ali, cosce, petti e frattaglie, provenienti dalla cina erano in bella mostra alla fiera-agricola di Verona.La coldiretti ha denunciato il fatto ai carabinieri.I NAS intervenuti non hanno trovato l’ombra di un pollo cinese ne tantomeno di un cinese….tutti fuggiti prima del loro intervento.

L’ANATRA DI ROMA

Allarme anche a Rome per un’anatra morta nel laghetto di villa Ada.
La responsabile della protezione civile in un comunicato osservava che le morti accidentali di questi volatili per di più stanziali ci sono sempre state.

IL CANARINO DI CATANIA

“Dottore posso tenere il canarino in casa?”
All’altro capo del telefono è toccato ai veterinari rassicurare l’anziana.
Con un altra chiamata il possessore di un pappagallo chiedeva se era disponibile un vaccino.Gli allarmismi infondati hanno mobilitato oltre 100 veterinari dell’ASL.

I PICCIONI DI LOANO

Tre piccioni morti trovati sulla passeggiata di Loano sono stati presi dagli addetti del corpo forestale dello stato, avvertiti da passanti presi dal panico, morti per cause accidentali!!!

L’AIRONE DI ROVIGO

Un airone morto e tre anatre stanziale sono state recuperate dai carabinieri dopo una telefonata anonima al 112.
Dopo gli esami di rito, naturalmente con esito negativo, si è concluso che a gettarle nel fiume sia stato qualche agricoltore.

Concludendo, facile allarmismo perchè la gente è come si sa, o qualcuno sta mentendo?
Da sud a nord ormai la psicosi impazza, ma Storace e company sostengono in coro che non c’è da preoccuparsi.
Loro sono i primi a non rinunciarci allestendo ultimamente in ogni piazza italiana la sagra del pollo ruspante
Ora due domande nascono spontanee:
-Ma allora sti politici sono proprio convinti che si è tutti fessi?
Storace mangiati tutti i polli che vuoi ma nun me scassà se io per qualche tempo non ne sentirò la mancanza!
-Il governo sostiene di aver avuto polso e ragione di tutti i problemi capitati da quel nefasto giorno del 2001, dagli scontri sovversivi del G8 di genova, all’11 settembre, alle fobie da terrorismo, mucca pazza, aviaria, crisi economica e pioggia di caccole di naso!!!!
Ma non è che siete voi che state al governo che portate SFIGA?
Un ultima cosa, in tutto questo “baillamme”, qualcuno ha notizie del gipeco?
…ADIEU!