Archivio

Archivio Novembre 2006

AENIGMA!!!

12 Novembre 2006 Commenti chiusi


L’enigma del solitario ha una soluzione,
ma solo contro il mondo non mi annoio mai…
Una musica vuole una musa, il silenzio una musica
guardarti, ascoltarti….amarti.
Non senti anche tu a volte questo gelido vento che
potrebbe tutti rapirci!

Categorie:Argomenti vari Tag:

Libertà!

10 Novembre 2006 Commenti chiusi


Sui miei quaderni di scolaro
sui miei banchi e sugli alberi
sulla sabbia e sulla neve
io scrivo il tuo nome

Sulla schiuma delle nuvole
sui sudori dell’uragano
sulla pioggia fitta e smorta
io scrivo il tuo nome

Sui vetri degli stupori
sulle labbra intente
al di sopra del silenzio
io scrivo il tuo nome

Su ogni mio infranto rifugio
su ogni mio crollato faro
sui muri della mia noia
io scrivo il tuo nome

E per la forza di una parola
io ricomincio la mia vita
sono nato per conoscerti
per nominarti
Libertà!

Paul Eluard

Categorie:Argomenti vari Tag:

A un metro una dall’altra….

8 Novembre 2006 Commenti chiusi


Floyd scriveva, faceva i conti dell’uva.
Frances lo guardò.
“Dunque” disse.
“Se i filari sono quattro, lunghi trenta metri, ogni vite è piantata a un metro dall’altra….”
“Un metro vero?” chiese Floyd a Sichè.
Lo guardò.
“Un metro…” si rispose.
“Rennes le chateaux è sui Pirenei, è vicino” avevano girando sui blog trovato una storia strana che raccontava di Gesù, dei Re Merovingi e altre cose molto interessanti.
“Vicino, BOH!”
Floyd non era daccordo.
“Oh, trecento chilometri è vicino!” strillò Sichè.
“Si dai, così mi potete accompagnare ad Aigues Mortes” disse Frances.
Floyd guardò Sichè che ora cercava una mappa di Rennes le chateaux.
Sichè tornò a Ildegrass, il blog di prima, e da qui saltò in Spagna ad un sito di Cadaques, un piccolo paesino sul mare.
“Beh, ti possiamo accompagnare comunque, ma riusciremo a portare il vino a Martino?” chiese Sichè.
“Prima che faccia una brutta fine!” aggiunse Floyd.
“Martino dove sta’?” chiese Frances.
“Sulla riviera italiana, poco dopo Ventimiglia!” le rispose Sichè.
“CASPITA!!!”
Frances strabuzzo gli occhi.
“Comunque ti accompagnamo”
Floyd versò il vino per tutti.
“Quindi…” riprese.
“A un metro una dall’altra fa…”
“Centoventi!” disse Frances.
“Esatto!” osservò Floyd.
“Ogni vite fa tre o quattro grappoli, facciamo quindi due chili d’uva a vite…”
“Così poco!?” intervenne Sichè.
“Non è poco, ho anche abbondato!”
Floyd guardò Sichè e poi Frances.
“Non saprei” disse lei.
“Un euro al chilo fa Duecento euro, ce la paga quindi un euro al chilo”
Sichè si alzò e si versò il vino.
“Cazzo non fai mai buoni affari senza me!”
“Cazzo, fa duecento euro, a me sembra un buon affare, ci paghiamo l’affitto” disse Floyd guardandolo un po’ male.
Frances si alzò.
“Tanto guardo che vino fa, il prezzo delle altre uve”
“Scusa ma non le hai guardate oggi queste cose”
“Si, ma domani con calma…poi devo capire che tipo di uva abbiamo, i vari tipi di vite che ci sono in giro,ooh, sempre il solito, segui l’onda dai!”
“Va beh, seguirò l’onda ma almeno trova una bottiglia di Bourdeaux”
“Se c’è sì, domani vendemmiamo, poi andiamo a vendere l’uva, gita ad Aigues Mortes e zia Amelie”
“Vendemmiamo, sì, domattina dopo la pesca!”
“Bien, sì, alle undici, da morire…!” sbottò Sichè.
“Ok, io ci stò!” disse Frances.

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,